Team Building con metodi attivi – Incontriamoci

Incontriamoci

Il Teatro Attuale ed i Metodi Attivi nel team building

Sociometria, sociodramma, psicodramma sono tecniche sofisticate, chiamate metodi attivi, che utilizzano il Teatro Attuale per sviluppare il “tele”, ovvero le relazioni intergruppali, cosi come la spontaneità e la creatività dei singoli partecipanti. Il Teatro Attuale è “nato” per essere utilizzato nel Team Building.

Le decine di tecniche, sapientemente condotte, consentono di sviluppare tutte le dimensioni relazionali (collaborazione, competizione, risoluzione di conflitti, gioco, etc.) cosi come dello sviluppo personale (autoefficacia, comunicazione, ascolto, adattabilità, etc.).

Il vantaggio dell’utilizzo dei metodi attivi rispetto ad altri metodi tradizionali di team building (team cooking, escape room, etc.), risiede nella possibilità di indirizzare in modo specifico e personalizzato, rispetto ad un generico, gli obiettivi dell’organizzazione focalizzandosi sui reali bisogni dei partecipanti.

Struttura del Workshop “Incontriamoci”

  • Durata: mezza giornata.
  • Contesto: uno spazio abbastanza ampio da contenere il gruppo, sia al chiuso che all’aperto (se sufficientemente tranquillo e isolato). Abbigliamento comodo.
  • Uso di materiali (colori, oggetti, maschere, indumenti, etc.) a seconda degli obiettivi.

Lo svolgimento del workshop

Il workshop è strutturato in 5 fasi successive:

  1. Riscaldamento
  2. Conoscenza a colpo d’occhio
  3. Costruzione e sviluppo del team
  4. Condivisione
  5. Saluto finale

RISCALDAMENTO

Il riscaldamento psicofisico si attua attraverso attività giocose e leggere che coinvolgono mente e corpo con l’obiettivo di creare rapidamente un clima disteso ed aperto favorevole all’approfondimento delle dinamiche relazionali che si attueranno con le attività successive.

L’attività di riscaldamento, offre un ottima opportunità per incoraggiare i rinforzi positivi; aattraverso questa attività si viene a creare un’atmosfera sicura e ottimale per l’espressione spontanea e creativa senza il timore di giudizi e/o punizioni (Griffith, 2003).

CONOSCENZA A COLPO D’OCCHIO

Attività in movimento, denominata sociometria, che consente con un “colpo d’occhio”, in base alla disposizione spaziale dei membri del gruppo, di acquisire informazioni sugli altri fornirne su se stessi scoprendo similitudini e differenze (provenienza geografica, interessi, mansioni, tempi di presenza i azienda, stile professionale, etc…).

La sociometria è costituita dall’insieme delle tecniche che rendono rappresentabili (e, quindi, percepibili in modo ben definito) le forze di attrazione (tele positivo) e quelle di rifiuto (tele negativo) intercorrenti fra i membri di un gruppo. La sociometria d’azione utilizza l’azione scenica per rappresentare le relazioni di tele (Moreno, 2007).

COSTRUZIONE E SVILUPPO DEL TEAM

Attività finalizzate a ad aprire alla relazione ed approfondire la conoscenza in base agli orientamenti/ interessi dell’azienda e dei suoi professionisti.

Esempi tra i tanti possibili:

  • la mia storia professionale attraverso le mie canzoni biglietti da visita
  • tra arteterapia ed espressione di sé da un punto di vista inusuale
  • gli oggetti nella mia borsa da lavoro raccontano di me….
  • la festa in maschera: un modo molto originale di raccontarsi e conoscersi

Le tecniche attive consentono di mettere in scena una molteplicità di dinamiche (collaborative, competitive, ludiche, di ascolto, espressive/comunicative, riflessive, creative, etc.) sulla base delle finalità dell’organizzazione. Tutte le attività verranno pianificate e strutturare successivamente ad un accurato breifing con l’azienda

CONDIVISIONE

Partecipazione finale in cui ogni membro del gruppo interagendo con altri condivide qualcosa di sé rispetto a ciò che ha visto fare / sentito raccontare degli altri. La condivisione immette nel gruppo nuovo materiale emozionale e psichico e favorisce il processo di creatività individuale e di costruzione del team.

IL SALUTO

Saluto di gruppo inventato ad hoc dal gruppo per il gruppo. Ad esempio, attraverso la tecnica teatrale della scultura, ciascun gruppo si rappresenta di fronte a tutti gli altri. Una vera e propria performance teatrale che sintetizza in un agito il significato di un concetto complesso, come un periodo storico vissuto assieme, un valore comune, etc.

La personalizzazione

Il valore del Teatro Attivo risiede nella possibilità di vestire il workshop in modo personalizzato, sia in termini di attività sia in termini di scenografia e materiali teatrali.

Ad esempio, se l’organizzazione vuole celebrare le sue tradizioni è possibile rappresentare una vera e propria “time line” organizzativa, utilizzando fotografie, narrazioni, artefatti che richiamano eventi organizzativi.

I partecipanti capiscono ed apprezzano un Team Building effettivamente pensato per loro, e si riconoscono nell’organizzazione che lo propone.

Informazioni

  • Durata: mezza o una giornata, in base alle esigenze (esempio: rinfresco, presentazione da parte del top management, etc.) ed al numero di partecipanti.
  • Numero di partecipanti: fino a 300.
  • Luogo del seminario: location da concordare (HURACT dispone di location preferenziali).