Disegnare e progettare Dashboard

OBIETTIVI

Cruscotti e dashboard sono diventati strumenti sempre più utilizzati per presentare informazioni critiche e per monitorare l’andamento dei KPI (Key Performance Indicator). Quando sono ben disegnati, cruscotti e dashboard sfruttano le caratteristiche della percezione visuale per comunicare informazioni in modo efficiente, chiaro e completo. Per fare ciò è però necessario conoscere ed applicare alcune tecniche che sono specifiche e uniche di questa tipologia di presentazioni. Tali tecniche non sono però intuitive, esse devono essere apprese con una formazione specifica. Con questo corso scoprirete come evitare gli errori più comuni nel disegno di cruscotti e dashboard, imparerete l’utilizzo di una vera e propria “libreria” di strumenti grafici e le best-practices del settore.

DESTINATARI

Managers, consulenti, professionisti, imprenditori e chiunque abbia la necessità di disegnare cruscotti e dashboard, indipendentemente dallo strumento software utilizzato. Essendo il training relativo al disegno e non all’implementazione di cruscotti e dashboard, esso non è rivolto solo agli sviluppatori ma a chiunque abbia interesse nel presentare in modo conciso e chiaro KPI all’interno della sua organizzazione.

Modalità

Questo corso è disponibile anche nella modalità Thematic Coaching 1:1

PROGRAMMA

Introduzione al disegno di cruscotti e dashboard

  • La storia delle dashboard
  • Esempi di cruscotti e dashboard: SAP BO, Oracle, Principa, Cognos, Hyperion, etc.
  • Cosa è una dashboard?
  • A cosa serve una dashboard?

Evitare i 13 errori di disegno delle dashboard

  • Quali sono i classici errori nel disegno delle dashboard? Come evitarli? Perché la maggioranza dei disegnatori li commette?

Comprendere le necessità

  • L’importanza di dare una definizione alle cose
  • Focalizzarsi sugli obiettivi e sui KPI
  • Entrare nella mente delle persone
  • Fare le giuste domande per ottenere le informazioni che servono
  • Identificare le metriche ed i KPI importanti

Le sei caratteristiche base nel disegno delle dashboard

Comprendere e utilizzare i segreti della percezione visuale

  • La memoria di lavoro: limiti e caratteristiche
  • I trucchi per veicolare messaggi inconsapevoli attraverso le forme, i colori, la dimensione e gli altri attributi visuali.
  • I principi della Gestalt applicati alla percezione e al disegno delle dashboard

Esprimersi con semplicità

  • Caratteristiche di una dashboard ben disegnata
  • Le fasi del processo di disegno delle dashboard

Il vantaggio dell’uso dei grafici

  • Scegliere il mezzo idoneo per comunicare KPI e misure
  • Il vantaggio della visualizzazione grafica rispetto a quella non-grafica (numeri, testo, tabelle)

La libreria indispensabile di cruscotti e dashboard

  • Bullet graph
  • Bar graphs
  • Dot plots
  • Line graphs
  • Sparklines
  • Box plots
  • Scatter plots
  • Spatial maps
  • Heat maps
  • Three maps
  • Grafici multipli: come combinare più variabili evitando il 3D

Disegnare grafici accattivanti

  • Tecniche avanzate di disegno di Bullet graphs
  • Tecniche avanzate di disegno delle Sparklines
  • Tecniche avanzate di disegno di altri strumenti grafici: alert, up/down, on/off

Critical design practices

  • Scegliere lo strumento grafico migliore in funzione della tipologia d’informazione o KPI da rappresentare.
  • Esempi di best-practices nel disegno di dashboard efficaci

Dicono del corso….

“Corso molto innovativo! Gestito da un trainer molto disponibile e preparato!”
(Marco Bombelli, BD Life Sciences)

“L’interazione durante il training ha permesso di approfondire nel concreto i concetti esposti”
(Matteo Boscolo)

Informazioni

  • Durata: 2 giorni (9:30-17:30)
  • Date delle edizioni
  • Numero massimo di partecipanti: 6
  • Costo: 1.200 CHF + IVA (1.000 CHF + IVA per partecipazione multiple)
  • Luogo del corso: Lugano Centro (Via Pelli 13, 6900, Lugano)

Modalità Thematic Coaching 1:1

Il Thematic Coaching 1:1 è una modalità formativa che può essere scelta in alternativa alla tradizionale formazione interaziendale d’aula. Il Thematic Coaching 1:1 è disponibile solo per alcuni tipi di corsi, dove l’interazione di gruppo non è fondamentale.

Il Thematic Coaching 1:1 consiste di:

  • Una durata ridotta ma intensiva rispetto alla corrispondente formazione d’aula, ovvero 1 giorno di coaching 1:1 (9.30-17.30) al posto del corso di 2 giornate di aula.
  • Un follow-up a distanza di 2-3 settimane, in videoconferenza, di circa 2h.
  • Lo stesso costo previsto per la formazione di aula (*).
  • Lo svolgimento presso la sede del cliente.
  • Maggiore flessibilità sulla pianificazione del corso.
  • Una attenzione personalizzata sulle esigenze del partecipante nel rispetto della struttura e dei contenuti del programma proposto.

*Si considera un costo aggiuntivo di trasferta per il docente qualora la sede del cliente si trovi al di fuori dell’area del Luganese.

Modalità di iscrizione

  1. Utilizza il modulo seguente per inviarci la tua richiesta
  2. Riceverai le indicazioni per completare l’iscrizione ed effettuare il pagamento

Il tuo nome

La tua email

Il tuo numero di telefono

A quale edizione vuoi partecipare?

Numero partecipanti (massimo 6)

Accetto le condizioni sulla Privacy